La sigla ISO 14001 identifica una norma tecnica dell'Organizzazione internazionale per la normazione (ISO) sui sistemi di gestione ambientale (SGA) che fissa i requisiti di un sistema di gestione ambientale di una qualsiasi organizzazione. Fa parte della serie di norme ISO 14000 sviluppate dal comitato tecnico (TC, dall'inglese Technical Commettee) ISO/TC 207.

La norma ISO 14001, giunta alla sua terza edizione del 2015, si ispira esplicitamente al modello PDCA (Plan-Do-Check-Act, detto anche ciclo di Deming dal nome del suo ideatore William Edwards Deming).

La norma ISO 14001 (tradotta in italiano nella UNI EN ISO 14001) è uno standard certificabile, ovvero è possibile ottenere, da un organismo di certificazione accreditato che operi entro determinate regole, attestazioni di conformità ai requisiti in essa contenuti. Certificarsi secondo la ISO 14001 non è obbligatorio, ma è frutto della scelta volontaria dell'azienda/organizzazione che decide di stabilire/attuare/mantenere attivo/migliorare un proprio sistema di gestione ambientale.

Essa sta a dimostrare che l'organizzazione certificata ha un sistema di gestione adeguato a tenere sotto controllo gli impatti ambientali delle proprie attività, e ne ricerca sistematicamente il miglioramento in modo coerente, efficace e soprattutto sostenibile. La ISO 14001 non è quindi una certificazione di prodotto (come invece i marchi ecologici), bensì una certificazione di processo.

Lo Sviluppo Sostenibile e l'Agenda 2030 dell'O.N.U.

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. Essa ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile – Sustainable Development Goals, SDGs – in un grande programma d’azione per un totale di 169 ‘target’ o traguardi. L’avvio ufficiale degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile ha coinciso con l’inizio del 2016, guidando il mondo sulla strada da percorrere nell’arco dei prossimi 15 anni: i Paesi, infatti, si sono impegnati a raggiungerli entro il 2030.

Gli Obiettivi per lo Sviluppo danno seguito ai risultati degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (Millennium Development Goals) che li hanno preceduti, e rappresentano obiettivi comuni su un insieme di questioni importanti per lo sviluppo: la lotta alla povertà, l’eliminazione della fame e il contrasto al cambiamento climatico, per citarne solo alcuni. ‘Obiettivi comuni’ significa che essi riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui: nessuno ne è escluso, né deve essere lasciato indietro lungo il cammino necessario per portare il mondo sulla strada della sostenibilità.

Il Sistema di Gestione Ambientale del Parco

Lo scopo del Sistema di Gestione Ambientale del Parco, oltre a specificare i requisiti di un sistema in grado di contribuire allo sviluppo sostenibile, è quello del raggiungimento degli obiettivi istituzionali, che si sostanziano nella tutela e conservazione delle peculiarità naturali, ambientali e storiche della Maremma, dell’incremento dello sviluppo dell’economia e del benessere della comunità locale e dell’utenza in generale, la promozione della ricerca scientifica e dell’educazione ambientale, attraverso:

  • Il miglioramento delle prestazioni ambientali e della performance;
  • La conformità agli obblighi di legge e a quelli assunti come tali;
  • Il raggiungimento degli obiettivi ambientali.

Il campo di applicazione della politica ambientale dell’Ente Parco e dei relativi strumenti di attuazione, è definito dalla competenza territoriale, dai settori di intervento istituzionalmente definiti e da tutto il resto di attività necessarie al corretto svolgimento dell’attività amministrativa secondo i principi costituzionali di correttezza ed imparzialità, in relazione alla realizzazione degli stessi nell’ottica della massima sostenibilità ambientale, in conformità con la legislazione vigente.

La norma internazionale aiuta un'organizzazione a raggiungere gli esiti attesi del proprio sistema di gestione ambientale, che forniscano valore per l'ambiente, per l’organizzazione stessa e per le parti interessate.

L'Organismo di Certificazione del Parco è la società DNV-GL Business Assurance Italia.