Le zone umide del Parco: tra biodiversità e tradizioni

Le zone umide del Parco: tra biodiversità e tradizioni

con Nessun commento

Sai che il 2 febbraio è la Giornata Mondiale delle zone umide?

Il Parco della Maremma ha, nel suo territorio, due siti che rientrano nella Convenzione Ramsar: Padule della Trappola-Bocca d’Ombrone

Proprio per celebrare questa importante giornata, in collaborazione con l’associazione Alcedo e l’Archivio delle tradizioni popolari della Maremma, abbiamo organizzato un’escursione lungo il percorso A7 – Bocca d’Ombrone, che rientra tra gli eventi promossi dalla Convezione di Ramsar il cui tema di quest’anno è “zone umide e biodiversità”.

Durante l’escursione dal titolo “Le zone umide del Parco: tra biodiversità e tradizioni”, in programma il 2 febbraio alle ore 9,30 (ritrovo al centro visite- via del bersagliere 7/9), potrai conoscere tante curiosità sull’avifauna e sulla flora tipica della zona umida che contraddistingue la foce del fiume Ombrone, grazie agli esperti che ti guideranno durante questa passeggiata.

Successivamente, una sosta e sorpresa e brindisi finale, per celebrare la Giornata Mondiale delle Zone Umide.

L’evento è rivolto a un numero massimo di 30 partecipanti e il biglietto ha un costo di 6 Euro (ridotto 4 euro).

La prenotazione per prendere parte all’evento è obbligatoria, contattando il centro visite al numero 0564 393238 o scrivendo a centrovisite@parco-maremma.it

Porta con te tanta curiosità e, se lo hai, un binocolo per scoprire più nel dettaglio le caratteristiche di questa fantastica zona umida all’interno del Parco della Maremma.

L’evento è organizzato in collaborazione con Alcedo.

 

E ricordati di scattare tante foto e di utilizzare gli hashtag:

#WetlandBiodiversityMatters  #WorldWetlandsDay  #biodiversity2020 #parcomaremma