La Magnosa e la sua muta

con Nessun commento

La Magnosa (Scyllarides latus) è un crostaceo che vive sulle pareti rocciose e sabbiose e nelle praterie di Posidonia fino a 100 m di profondità nel Mar Mediterraneo. L’acquario di Talamone ospita da anni un esemplare di questa specie, che ormai si è ben adattato alla vita in un ambiente controllato.

Come il febbraio scorso anche questo febbraio la Magnosa ha compiuto la sua muta annuale, cioè la rigenerazione del suo carapace.

I crostacei avendo un esoscheletro esterno per crescere in dimensioni perdono il proprio carapace molto duro e resistente e ricoperto ormai da alghe per riprodurre una pelle molto lucente e ancora non del tutto dura. Questo periodo di aumento delle dimensioni corporee dura all’incirca 3 settimane al termine delle quali l’animale acquisisce di nuovo tutta la sua robustezza. Come potete osservare dalle foto il vecchio carapace è di colore scuro, mentre quello nuovo è molto lucente e dai colori quasi fluorescenti. Vi aspettiamo in estate per mostrarvi le mute di questo bellissimo e particolarissimo animale e molto altro.