La cova del fratino a Bocca d’Ombrone: l’ultimo scoop fotografico di Alberto Pastorelli

La cova del fratino a Bocca d’Ombrone: l’ultimo scoop fotografico di Alberto Pastorelli

con Nessun commento

Mercoledì 10 agosto alle ore 18, presso lo stand del Parco della Maremma, a Festambiente, Alberto Pastorelli presenterà la sua mostra fotografica  in esposizione allo stand del Parco della Maremma e illustrerà l’ultimo scoop fotografico: la cova del fratino

Il fotografo per passione, Alberto Pastorelli, maremmano di origine ma residente a Pavia, che ritrae con i suoi scatti la fauna del Parco della Maremma, presenterà, mercoledì 10 agosto, alle ore 18, la mostra “Maremma! Scorci di una natura struggente e dei suoi meravigliosi abitanti”, in esposizione alle stand del Parco della Maremma a Festambiente.

Il Pastorelli non solo riesce, con la sua macchina fotografica, ad immortalare delle immagini meravigliose della Maremma e della sua fauna, ma spesso con i suoi scatti riesce addirittura a monitorarla, portando alla luce interessanti scoperte.

Pochi giorni fa, infatti, dopo essersi appostato presso Bocca d’Ombrone, è riuscito a fotografare un fratino, specie protetta, e sempre più rara nella costa toscana, che nidifica nel Parco della Maremma, nel momento della cova delle uova.

Questi volatili sono conosciuti proprio per la loro temerarietà di deporre le uova in luoghi impervi e di tentare la cova più e più volte fino alla riuscita e, quindi, alla schiusa.

Il Fratino (Charadrius alexandrinus il nome scientifico) è una specie particolarmente protetta dalla Direttiva Habitat è tra i più piccoli limicoli nidificanti in Italia ed ogni anno al Parco della Maremma. La femmina costruisce il suo nido sulla sabbia, non lontano dall’acqua, come in questo caso a Bocca d’Ombrone, dove ha deposto tre uova che terrà in cova per un mese circa, cercando di proteggerle da facili predatori.