Inaugurazione del ripristino Capanno di avvistamento al Parco della Maremma

Inaugurazione del ripristino Capanno di avvistamento al Parco della Maremma

con Nessun commento

Sabato 7 settembre all’interno dell’itinerario A7 del Parco della Maremma è stato inaugurato, a seguito della ristrutturazione, il capanno di osservazione di Bocca d’Ombrone destinato all’avvistamento dell’avifauna presente nell’area protetta durante i vari periodi dell’anno.

Il capanno di avvistamento è una struttura totalmente in legno realizzata tra il 1999 e il 2000, ed è un luogo privilegiato per il birdwatching (l’osservazione e lo studio degli uccelli in natura) che, nel Parco della Maremma, coinvolge migliaia di appassionati ogni anno. È raggiungibile attraverso l’itinerario A7, un percorso molto semplice accessibile anche alle persone con disabilità motorie, che attraversa le ampie distese palustri che abbracciano il tratto terminale del fiume Ombrone. A seguito del deterioramento della struttura si è reso necessario un ripristino, possibile anche grazie ad un contributo della Fondazione  UNA.

La ristrutturazione è risultata caratterizzata dai seguenti interventi:

  • Smontaggio del capanno di avvistamento, compreso i pilastri lignei di sostegno del capanno medesimo
  • Fornitura e posa in opera di pilastri in legno, preventivamente trattato per resistere in ambienti umidi
  • Montaggio e riposizionamento del capanno, comprensivo della sostituzione degli elementi lignei ammalorati, per rendere nuovamente fruibile la struttura in rapporto alla specifica destinazione d’uso.

Grazie al contributo della Fondazione UNA ci è stato possibile effettuare i lavori di ripristino del capanno di osservazione alla foce dell’Ombrone, altrimenti difficile da prevedere nei nostri bilanci. – ha dichiarato Lucia Venturi, Presidente del Parco della Maremma – Un intervento fondamentale per poter sviluppare il settore del birdwatching che ha molte potenzialità, visti i numeri dell’avifauna stanziale e migratoria presenti ogni anno nel  Parco della Maremma”.

Come Fondazione UNA siamo sempre attenti alla realizzazione di progetti territoriali che consolidino il rapporto tra uomo e natura e siamo orgogliosi di aver potuto dare il nostro contributo per effettuare i lavori di ripristino del capanno di osservazione di Bocca d’Ombrone – ha dichiarato Maurizio Zipponi, Presidente di Fondazione UNA – permettendo all’attività del birdwatching, che ha un grandissimo potenziale nella cornice del Parco della Maremma, di restare florida e attiva.”