Il Parco della Maremma e il Marchio Collettivo di Qualità

con Nessun commento

Il Parco della Maremma per sottolineare l’impegno e la cura per le produzioni nel suo territorio e nell’area contigua ha attivato la procedura per la redazione e l’approvazione di un Marchio Collettivo di Qualità (ai sensi dell’articolo 2570 del Codice Civile e dell’articolo 11 del Codice di Proprietà Industriale; ciò in attuazione ed in conformità con i contenuti del PAER, piano ambientale ed energetico regionale, della Regione Toscana).

Il Marchio è pensato per implementare il concetto di economia sostenibile e turismo sostenibile all’interno dell’area protetta e contigua, oltre che a valorizzarne le attività e le produzioni

L’Ente Parco Regionale della Maremma intende stabilire specifici disciplinari per la concessione del Marchio del Parco ad operatori di tutte le attività economiche rilevanti per l’economia locale, a cominciare dalle attività della filiera turistica, di quella agro-silvo-pastorale e di quella artigianale e commerciale.

Ecco la bozza del Regolamento e dei Disciplinari, divisi per settore produttivo:

Bozza regolamento marchio PRM 10 marzo 2016 

Disciplinare settore agroalimentare

Disciplinare settore carni fresche, lavorate, salumi e insaccati

Disciplinare settore miele

Disciplinare settore pasta, pane e prodotti da forno

Disciplinare settore prodotti lattiero_caseari

Disciplinare settore vino, birra liquori e distillati

Disciplinare settore fruizione ambientale

Disciplinare settore ricettività turistica e ristorazione