Il Parco della Maremma dà il benvenuto al “Rave della sostanza”

con Nessun commento

Il Parco della Maremma accoglie con molto favore l’iniziativa organizzata dall’associazione Amicainoabele di Claudia Francardi ed Irene Sini che si terrà domani, domenica 24 aprile a Rispescia, nella sede del circolo Festambiente- Legambiente.

«Ci fa molto piacere che sia stata scelta Rispescia, nel Parco della Maremma, per organizzare il “Rave della sostanza – Una giornata dedicata all’accoglienza”, un’occasione per abbattere i muri di odio e per promuovere i valori di solidarietà e di dialogo»  dichiara Lucia Venturi, Presidente del Parco della Maremma. «Il Parco della Maremma questo vuole essere, un territorio di accoglienza e di inclusione».

L’iniziativa nasce da un percorso, appunto, di dialogo e riconciliazione, nato tra Claudia Francardi e Irene Sisi che hanno fondato insieme l’Associazione Amicainoabele, in seguito ai fatti drammatici del 2011, quando il figlio di Irene aggredì due appuntati dei Carabinieri a Sorano mentre si recavano ad un rave party, causando la morte di Antonio Santarelli, marito di Claudia, restato in coma per più di un anno e gravi lesioni permanenti al collega Domenico Marino, che ha perso la vista da un occhio.

«Un fatto molto grave per il nostro territorio – ha aggiunto Lucia Venturi – ma che ha spinto le due donne a cercare di superarlo assieme, con il dialogo. Un esempio mirabile che vuole lanciare il messaggio ai giovani  che  la vita è preziosa e vale la pena di essere vissuta senza sprecarne nemmeno un momento ma vivendola in positivo ed apprezzandola in tutta la sua bellezza».