Forum Plenario CETS del 19 novembre 2019

Il giorno 19 novembre 2019 alle ore 15.30 presso la saletta multimediale del Parco, in via del Bersagliere 7/9 ad Alberese, si è svolto il Forum Plenario della Carta Europea del Turismo Sostenibile che ha avuto lo scopo di proporre una prima verifica sullo stato di attuazione delle azioni che sono state previste dal Piano che è stato sottoposto all’esame della Commissione Europarc, dal cui esito positivo è scaturito il riconoscimento ufficiale di conferimento della Carta al nostro Parco per il periodo 2019/2023.
All’incontro sono state invitate tutte le parti interessate al progetto con particolare riferimento a coloro che hanno partecipato attivamente proponendo delle azioni proprie. Sono stati illustrati i progressi effettuati nell’ambito delle azioni proposte dall’Ente Parco e, nell’occasione, sono stati  presentati anche i dati riepilogativi del flusso turistico che ha interessato la nostra area protetta con particolare riferimento ai progetti di sostenibilità ispirati dalla Carta (mobilità alternativa e trasporto pubblico locale, fruizione ciclabile e pedonale).
L’ottenimento della Carta, la cui cerimonia ufficiale di conferimento si terrà il 2 dicembre prossimo presso la sede del Comitato Europeo delle Regioni a Bruxelles, conclude la cosidetta Fase I del progetto (cioè il riconoscimento all’area protetta) che si potrà sviluppare nelle fasi successive (Fase II con il riconoscimento ai singoli operatori economici del territorio, il cui elemento di partenza è costituito dall’integrazione con il Marchio di Qualità) e quindi la verifica dello stato di attuazione del Piano in un processo in continua evoluzione.

 

Forum Plenario CETS del 1 luglio 2019

In occasione della visita da parte del verificatore Europarc sig. Joval Ljiljak si è svolta una sessione del Forum nella quale l’inviato ha avuto un incontro con le parti interessate della comunità locale (Operatori turistici: aziende del Marchio di Qualità, strutture di accoglienza come gli Esercizi Consilgiati e le Eccellenze Ambientali, Associazioni coinvolte a vario titolo, Guide ambientali).

Forum Plenario CETS del 6 dicembre 2018

Nel corso dell’incontro è stato presentata la bozza del documento finale da sottoporre per la candidatura dell’Ente Parco all’acquisizione della Carta, comprensivo anche delle azioni che sono state proposte dai diversi soggetti coinvolti nel processo di formazione.
La candidatura sarà presentata entro la fine dell’anno e nella prima metà del 2019 il nostro Ente ed il  suo territorio saranno sottoposti ad una verifica da parte degli organismi preposti al conferimento della Carta (Europark) attraverso una apposita visita da parte di delegati.  L’atto finale sarà una cerimonia di conferimento presso la sede del Parlamento Europeo.
E’ possibile rivedere la presentazione che è stata usata per introdurre il documento finale, a questo indirizzo.
Nel corso dell’incontro, al quale erano presenti circa 40 persone, sono emerse idee anche per nuove azioni da parte di diverse parti interessate. Anche queste verranno raccolte ed entreranno a far parte del documento finale che, una volta assunta la sua forma definitiva, verrà anch’esso pubblicato su questa pagina.

 

 

Forum Plenario CETS del 17 maggio 2018

Potete trovare la presentazione sottoposta al Forum, utile soprattutto per i presenti che vogliono rivedere quanto detto con maggior dettaglio o per gli assenti che vogliono capire i temi affrontati.
Per chi volesse anche contribuire alla formazione del Piano può trovare il MODELLO con il quale proporre la propria azione.
Ringraziamo i numerosi partecipanti all’iniziativa, sia nell’appuntamento mattutino che pomeridiano, che hanno contribuito così alla realizzazione di uno degli scopi primari della Carta che consiste nell’effettivo coinvolgimento di tutte le parti interessate. Infatti già nell’ambito del Forum si sono già aggiunte, a quelle elaborate dell’Ente Parco, diverse idee per la realizzazione di “azioni” che troveranno poi il compimento dell’ambito del documento finale, il cosidetto Piano delle Azioni. Attendiamo ulteriori contributi da parte di coloro che sono interessati a partecipare a questo ulteriore momento di crescita del nostro territorio.